• “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Barbara & Franz Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Walter & Irene Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Josef & Alvaro Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Marco & South Tyrol Eagles Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Josef & Marzia Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Stefano & Josephus Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Shanti Powa Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Stefano & Sara Foto: Ivo Corrà
  • “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!

    “Anche noi vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

    Tiziana & Rosmarie Foto: Ivo Corrà

Dicono di noi

Esperienze e commenti

Valentina – Trainer / Liudmila – Apprendente

Valentina – Trainer

Credo che questa iniziativa sia importante ed interessante, perché permette di guardare alla nostra realtà con occhi nuovi e curiosi: mettersi in gioco per cercare di insegnare la propria lingua e la propria cultura a qualcuno che viene da lontano... Conoscere persone e culture diverse... e trovare nuovi amici... Sono solo alcuni aspetti che ho potuto conoscere. Spero di poter continuare!

Liudmila – Apprendente

Vorrei ringraziare il progetto " Parla con me" per la bellissima possibilità di approfondire la conoscenza della lingua. Anzi, grazie a questo progetto ho conosciuto una persona molto simpatica e molto brava che è diventata anche la mia amica. Valentina mi ha aiutato tanto. Grazie a lei ho appreso tantissime cose riguardo la cultura italiana e la sua mentalità. Ogni nostro incontro avveniva in un'atmosfera comoda e amichevole. Ogni volta tornando a casa ero di buon umore e soddisfatta del risultato. In conclusione vorrei consigliare a tutte le persone, che sono interessate a conoscere un'altra lingua e a superare la barriera linguistica per sentirsi più sicuri, di partecipare a questo progetto, anche facendo la conoscenza di altre persone e trovare amici!

Suada - Volontaria

Suada - Trainer

Il progetto di volontariato linguistico è un ottimo modo per migliorare la conoscenza di una lingua, ci si mette a confronto con nuove culture e con persone che in un altro contesto non si avrebbe avuto l'opportunità di conoscere. Penso che sia un ottimo servizio, per di più gratuito così anche persone che non possono permettersi un corso hanno la possibilità di imparare e migliorarsi.

Daniela - Volontaria

Daniela - Trainer

Desidero aggiungere il mio commento sulla bella iniziativa provinciale, che consente uno scambio umano e di conoscenza linguistica fra persone immigrate nella nostra zona ed altre , residenti qui, che hanno del tempo disponibile per aiutare i richiedenti ad inserirsi meglio, anche in vista di uno sbocco lavorativo. Da un anno partecipo anch'io con soddisfazione, sia perché il tempo non va mai perduto, sia perché si stabiliscono dei simpatici contatti umani e si torna a casa con la sensazione di essere stati utili. Mi fa piacere continuare questo stimolante volontariato e ne consiglio senz'altro la frequenza.

Roberta - Trainer / Arpine - Apprendente

Roberta - Trainer

È difficile spiegare in poche righe perché partecipare al progetto “Voluntariat per les llengües” e quanto sia interessante farlo, posso solo consigliare vivamente, insieme ad Arpine, di provare questa esperienza. Personalmente grazie al volontariato sono entrata in contatto con una nuova cultura ed ho instaurato con la mia “apprendente” un rapporto che è andato oltre questo schema preimpostato. Inoltre ho avuto la possibilità di riflettere sul mio essere italiana e guardare alla mia cultura da una prospettiva completamente diversa, cioè quella di uno straniero che si avvicina ad una nuova realtà, la nostra.

Arpine - Apprendente

È una buona possibilità per migliorare le conoscenze linguistiche e culturali, per farsi nuovi amici e trasmettere la propria cultura ad altri.

Luisella - Trainer / Margarete - Apprendente

Luisella - Trainer

Quando sono entrata per la prima volta nel Centro Multilingue ho avuto la piacevole sorpresa di trovarmi in un luogo dove si respirava un’aria di generoso interscambio culturale. Mi ha colpito la disponibilità e la professionalità delle persone con cui sono entrata in contatto ed ho aderito con piacere alla proposta di contribuire a far conoscere l’italiano. Ora desidero ringraziare il Centro per avermi dato la possibilità di fare questa bellissima esperienza. Ogni settimana era con vero piacere che incontravo la mia partner con la quale si è subito instaurato un bellissimo rapporto di amicizia, di arricchimento e di condivisione reciproca sia dal punto di vista linguistico che umano.

Margarete - Apprendente

Mit meinen Italienisch Kenntnissen war ich schon immer nicht zufrieden, durch Zufall habe ich vom Multisprachzentrum Bozen erfahren. Spontan habe ich mich angemeldet und mit Spannung und Bedenken auf meine Sprachgeberin gewartet. Ich hätte es nicht besser treffen können, fast jede Woche besuchen wir Museen und Ausstellungen, ich habe die Möglichkeit die Italienische Sprache zu benutzen, wir erzählen über unsere Bräuche zu den Festtagen wie z. B. Ostern, tauschen Kochrezepte aus und was das Schönste ist, es hat sich eine wunderbare Freundschaft entwickelt.

Mirella - Trainer / Aicha - apprendente

Mirella - Trainer

Posso dire che l’italiano della mia “apprendente” è migliorato rispetto alle prime ore di conversazione. Si trova bene con me e questo mi fa molto piacere. Ha tanta voglia di imparare. Capisce abbastanza quello che legge. Certo c’è ancora molto da fare, però le aspettative sono buone. Ha tanta buona volontà. L’esperienza per me è positiva.

Aicha - Apprendente

Un saluto distinto a tutte le organizzatrici del volontariato per parlare la lingua italiana. Con la signora Mirella mi è piaciuto molto imparare la lingua italiana, Mirella mi ha aiutato quando facevo una formazione alla Scuola professionale di Bolzano. In questo corso ho imparato a conoscere le bevande e gli alimenti. Quando ho iniziato questo corso ero in Italia da otto mesi. Ho passato lo scritto. Adesso io lavoro presso tre famiglie e lavoro occasionalmente come segretaria. Mirella mi ha aiutato a integrarmi in Italia, così ho potuto dimenticare il mio stress e i miei problemi. (…)Da quando ho iniziato gli incontri parlo meglio la lingua italiana. Ringrazio tutti.

Lucrecia Ines - Trainer

Lucrecia Ines - Trainer

Sono una volontaria e per me è un’esperienza molto bella e divertente. È una soddisfazione condividere la propria cultura ed aiutare le altre persone!

Giampiero - Trainer / Asad - Apprendente

Giampiero - Trainer

Nel corso di questa esperienza di 10 ore di conversazione con stranieri, ho avuto modo di conoscere un immigrato pakistano che vive e lavora nella nostra provincia da 17 anni. I nostri incontri sono stati una buona occasione per conoscere aspetti interessanti della vita e della storia del Pakistan oltre a consentire al mio partner Assad di migliorare le sue conoscenze della lingua italiana e delle peculiarità politiche, storiche e di costume della nostra terra. Ritengo, pertanto, che tale esperienza sia stata positiva da tutti i punti di vista.

Asad - Apprendente

Parlare in lingua italiana per un’ora alla settimana è stato per me molto utile. Grazie a questa esperienza ho potuto migliorare la mia conoscenza della grammatica italiana, ma oltre a questo ho scoperto anche gli aspetti storici dei gruppi etnici che convivono in Alto Adige. Il mio volontario è una persona molto interessante e rispettosa, mi ha aiutato moltissimo e ho avuto la possibilità, per la prima volta, di confrontarmi in maniera approfondita con un volontario per l’apprendimento della lingua italiana. Mi ha aiutato molto.

Gemma Maria - Trainer

Gemma Maria - Trainer

È stata una bella esperienza: ho conosciuto una persona molto gentile e interessata ad apprendere meglio l’italiano ed a me è piaciuto aiutarla e stimolarla a migliorare. Siamo rimasta in contatto e vorremmo continuare le nostre conversazioni amichevoli per un altro ciclo.

Viktorjia - Trainer / Liudmila - Apprendente

Viktorjia - Trainer

Apprendere una nuova lingua non è facile. Soprattutto in una realtà bilingue come la nostra. Il volontariato è un’opportunità di condivisione della lingua, della cultura, della quotidianità … ed è anche comunicare, parlare ed ancora conoscere e scoprire. Ma anche regalare, regalare il nostro tempo a chi vorrebbe imparare. Qualcuno ha detto “Il miglior regalo che possiamo fare a qualcuno è quello di dedicargli il nostro tempo” e regalarlo senza aspettarsi niente in cambio tranne l’utilità che altri ne possono trarre, beh non c’è gesto più umano e il volontariato delle lingue è proprio questo. Poter condividere con il volontario delle lingue il primo approccio, la nuova lingua in un paese straniero è un regalo prezioso.

Liudmila - Apprendente

Io ringrazio molto per questa iniziativa che mi aiuta tanto. Trovo che l’idea sia utile perché dà grande sostegno alla gente che prova a integrarsi. Grazie alla sua flessibilità, questo programma funziona soddisfacendo tutte e due le parti. Ho imparato cose nuove e adesso il mio vocabolario è più ricco, inoltre anche le mie conoscenze multiculturali sono accresciute.

Rita - Trainer / Simone - Apprendente

Rita - Trainer

L'esperienza „Parla con me“ è stata molto proficua, non solo dal punto di vista linguistico, ma anche a livello personale. E' una buona occasione per stringere amicizia, condividere interessi e confrontarsi su diverse tematiche interessanti e gli ambienti d' origine. I luoghi d'incontro a Bolzano sono vari e stimolanti, come biblioteche, centri culturali, caffè e tanti altri. Dopo dieci incontri abbiamo visto che dobbiamo prolungare ... :):) La nostra opinione è che questa iniziativa sia ottima!

Simone - Apprendente

Die Erfahrung „Sprich mit mir“ war sehr profitreich, nicht nur aus sprachlicher Sicht, sondern auch aus persönlicher. Es ist eine gute Gelegenheit um Freundschaft zu schließen, Interessen zu teilen und sich zu treffen sowie zu interessanten Themen und der eigenen Herkunft auszutauschen. Die Orte in Bozen sind sehr vielseitig und stimulierend, wie z. B. Bibliotheken, Kulturzentren, Cafés und viele mehr. Nach zehn Treffen haben wir festgestellt, dass wir verlängern müssen ...:):) Nach unserer Meinung ist das eine ausgezeichnete Initiative!

Natalia - Trainer

Natalia - Trainer

Un modo perfetto per entrare in sintonia con un'altra cultura, avvicinandosi a modi di pensare e di agire diversi dal proprio.. ma soprattutto una grande soddisfazione personale potersi mettere a disposizione di qualcuno che grazie al nostro piccolo aiuto può migliorare la sua capacità di conversare in una lingua che non gli appartiene!

Karin - Trainer

Karin - Trainer

Una bella opportunità per conoscere meglio un'altra cultura, ma anche per conoscere meglio me stessa... mettendomi in gioco, imparando ed insegnando...semplicemente parlando!

Walter – Trainer

Walter - Trainer

Ho iniziato questa "attività" per curiosità, ma poi dopo gli incontri dell'anno scorso, sono rimasto coinvolto e trovo questa esperienza molto positiva, un arricchimento culturale. Mi ha aiutato a conoscere un mondo sinora sconosciuto, ascoltando le loro storie personali, culture ovviamente diverse da quella nostra occidentale, sono riuscito a conoscere i loro problemi di integrazione, a parlare inizialmente dei legami familiari, del Paese di origine, del tempo libero e poi a discutere più approfonditamente di politica, religione, temi delicati, ma affrontati sempre nel massimo rispetto reciproco!

Cristina – Trainer

Cristina - Trainer

L'esperienza mi è piaciuta fin dal primo incontro e ho subito realizzato che oltre ad "insegnare" (non è la parola giusta ma non me ne viene in mente un'altra) la tua lingua madre questi incontri servono anche a te per capire le difficoltá che incontrano qui da noi,è bello stare ad ascoltare le loro storie, la vita nel loro paese d'origine, le loro abitudini culturali, ti arricchiscono, ti sorprendono e qualche volta ti rattristano. Si parla di tutto, famiglia, religione, aspettative, come con Alí che mi ha parlato molto del suo paese, l'Afghanistan. Tutto questo ha contribuito ad aumentare la mia conoscenza di altri paesi ed è come un viaggiare rimanendo seduti comodamente davanti ad un caffè o ad una buona coppa di gelato.

Bruna – Trainer (collaborazione con Volontarius)

Bruna - Trainer (collaborazione con Volontarius)

Ho accettato di dare la mia disponibilità alla richiesta di volontariato per conversare un po' in italiano con un migrante , perché mi sentivo in debito. Io coi miei problemi quotidiani, non potevo più dire mi dispiace, leggendo i giornali, ma dovevo dare qualcosa a quest'Africa da sempre depredata di tutto. Alla fine, conoscendo Bethel, ho ricevuto io qualcosa: tutta quella carica positiva e desiderio di farcela sono stati un dono imprevisto. Grazie Bethel, giovane studente nigeriano.

Mary – Trainer

Mary - Trainer

Parla con me in italiano e non solo... Opportunità di vicendevole arricchimento umano e culturale nell'incontro con l'altro, che continua spontaneamente fino a diventare amicizia. Esperienza che mira al supporto linguistico per l'apprendimento della lingua italiana ma anche ascolto delle problematiche di inserimento nelle comunità altoatesine sia familiari che sociali. Più semplicemente scambio di informazioni su quotidiani usi e costumi dei due paesi, dalle ricette gastronomiche all'organizzazione scolastica e del lavoro.

Silvia – Trainer

Silvia - Trainer

Il basilare scopo di una lingua è l'espressione della nostra interiorità in modo chiaro e comprensibile a tutti. La possibilità di dire ciò che abbiamo in noi implica la necessità di condivisione dell'essere umano. E se le lingue servono per condividere... allora perché non condividerle??? Proprio questo, a mio avviso, è lo scopo del progetto “Parla con me”, al quale sono particolarmente affezionata. Trovo il progetto semplice, diretto e divertente: mettendo a disposizione quello che so agli apprendenti della lingua italiana, mi ritrovo arricchita di conoscenze sulle diverse culture, lingue e modi di vedere il mondo, nonché, di nuovi amici. Nella nostra realtà multiculturale e sempre più aperta verso le diversità, risulta di vitale importanza conoscere e rispettare anche quello che non fa parte del nostro essere. Il miglior modo per fare questo è sicuramente riuscire a stabilire un dialogo costruttivo, cosa resa possibile da questo progetto. Quando mi viene detto: “Silvia, dopo 6 partner linguistici ti sarai anche stufata!” la risposta rimane sempre ed irremovibilmente no. Ogni esperienza è unica, poiché ogni persona porta con se il proprio straordinario bagaglio di esperienze e conoscenze e presenta le sue particolari necessità di apprendimento della lingua.

Contatti

Ufficio bilinguismo e lingue straniere

  • Via del Ronco, 2 - 39100 Bolzano

  • Tel: 0471 411267 - 0471 411272

  • Fax: 0471 411279

  • Iscrizioni anche presso:
    • Centro Multilingue
      Via Cappuccini, 28 - 39100 Bolzano
    • Mediateca Multilingue
      Piazza della Rena, 10 - 39012 Merano

Scopri di più

Seguici su Facebook

Il progetto

“Voluntariat per les llengües”: un'esperienza di arricchimento per tutti.

  • IL PROGETTO

    L’idea di base del Voluntariat per les llengües è semplice ma estremamente efficace. Seguendo lo slogan “Parliamoci in tedesco – Ich gebe mein Deutsch weiter”, un Volontario di madrelingua tedesca mette a disposizione dieci ore del suo tempo per parlare – naturalmente in questa lingua - con un Apprendente, in un’atmosfera rilassata. La frequenza degli incontri, l’orario e il luogo vengono decisi autonomamente dai partecipanti, in base alle loro esigenze.

    Durante l’incontro tra una persona di madrelingua tedesca e una desiderosa di esercitarla, vengono a contatto anche due mondi, due culture, due modi di vivere e abitare la nostra terra. Questa esperienza, da semplice occasione di incontro e di conversazione, spesso porta a nuove amicizie, regalando momenti condivisi, di scoperta e apertura verso una diversità che ci vive accanto.

    Per favorire momenti di aggregazione e per coinvolgere attivamente i partecipanti, oltreché per attribuire all’impegno dei volontari un riconoscimento sociale, ogni anno vengono proposti interessanti appuntamenti fra cui visite culturali, incontri con gli autori, presentazione di film, incontri di feedback, laboratori creativi e piacevoli momenti conviviali. Tutte occasioni di confronto, socializzazione e valorizzazione della cultura sudtirolese.

    Grazie alle sue caratteristiche di accessibilità e trasversalità, che permettono la partecipazione a tutti coloro che sono in grado di sostenere un minimo di conversazione in tedesco/italiano, indipendentemente dal livello sociale, dal grado di istruzione, dalla provenienza, dall’età (hanno aderito dai diciottenni agli ultranovantenni), il progetto si colloca fra quelli che stanno incidendo sul tessuto sociale della Provincia.
  • LA STORIA

    Il Dipartimento Cultura Italiana della Provincia Autonoma di Bolzano ha avviato nel 2010 il ”Voluntariat per les llengües”, che si ispira a un progetto attivo dal 2003 in Catalogna (Spagna), territorio bilingue catalano-castigliano.
    Nel 2005 è stato premiato dalla Commissione Europea come una delle 50 “Best Practices” per l’apprendimento delle lingue in età adulta.
    A Barcellona nel 2013 è stato celebrato il decimo anno di attività e il raggiungimento di ben 80.000 coppie linguistiche.

    Nella nostra Provincia il progetto è stato trasferito e adattato alla realtà locale. Avviato inizialmente a Bolzano poi esteso su tutto il territorio provinciale ha raggiunto risultati molto importanti sia dal punto linguistico e sociale.

    Molte sono anche le persone di lingua straniera che hanno accolto l’invito a parlarsi in tedesco. Circa il 15% degli abbinamenti è composto da un Volontario di madrelingua tedesca e da un apprendente di lingua straniera.

    Nel 2012 sono stati avviati i gruppi di conversazione “Miteinander reden”, per gli Apprendenti che hanno già svolto almeno un ciclo di incontri. L’iniziativa è nata dalla necessità espressa dagli Apprendenti di poter praticare la lingua tedesca non limitandosi al proprio partner linguistico, ma parlando anche con persone diverse.

    A seguito dell’interesse dimostrato dai nuovi cittadini per le lingue del territorio locale, sempre nel 2012 è stata avviata un’importante evoluzione del progetto: “Parla con me… in italiano”, rivolta agli stranieri, che hanno accolto questa proposta con grande entusiasmo e partecipazione. Le coppie linguistiche sono formate da volontari di lingua italiana e apprendenti di altra madrelingua, provenienti da circa 50 diversi paesi, con prevalenza di cittadini del Marocco, Pakistan, Bangladesh, Iran, Russia e Germania.

    Nel 2016 al fine di traghettare il progetto anche alle fasce più giovani della popolazione è stata avviata una nuova fase progettuale dedicata ai giovani e ideata con il loro diretto coinvolgimento. Una coppia di scuole superiori appartenenti ai due gruppi linguistici ha raccolto la sfida di avviare il progetto VxL YOUNG, la cui esperienza pilota ha contribuito attivamente a questa nuova evoluzione del progetto, che si sta diffondendo nelle scuole superiori di tutta la provincia.
  • I NUMERI

    2010

    Avvio del progetto

    2000

    Coppie formate

    1000

    Volontari iscritti

    3000

    Apprendenti iscritti

    50

    Paesi di provenienza degli apprendenti

    20

    Record di cicli svolti da un volontario

    200

    Apprendenti che hanno svolto i due cicli

    130

    Studenti coinvolti in vxl young

  • I PARTNER

    PARTNER: CENTRO STUDI E RICERCHE ANDREA PALLADIO

    PARTNER: CENTRO STUDI E RICERCHE ANDREA PALLADIO

    PARTNER: CENTRO CULTURALE CLAUDIO TREVI

    PARTNER: CENTRO CULTURALE CLAUDIO TREVI

    PARTNER: CENTRO MULTILINGUE

    PARTNER: CENTRO MULTILINGUE

    CON IL PATROCINIO DI: VOLUNTARIAT PER LA LLENGUA

    CON IL PATROCINIO DI: VOLUNTARIAT PER LA LLENGUA

    PARTNER: TEATRO STABILE DI BOLZANO

    PARTNER: TEATRO STABILE DI BOLZANO

    PARTNER: VEREINIGTE BÜHNEN BOZEN

    PARTNER: VEREINIGTE BÜHNEN BOZEN

    PARTNER: MUSEO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA BOLZANO

    PARTNER: MUSEO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA BOLZANO

    PARTNER: WEIGH STATION

    PARTNER: WEIGH STATION

    PARTNER: ARTOTECA

    PARTNER: ARTOTECA

    TESTIMONIAL:  SOUTH TYROL EAGLES

    TESTIMONIAL: SOUTH TYROL EAGLES

    PARTNER: GRUPPO SPORTIVO DISABILI

    PARTNER: GRUPPO SPORTIVO DISABILI

    TESTIMONIAL: SHANTI POWA

    TESTIMONIAL: SHANTI POWA

    CON IL SOSTEGNO DI: SCHULLIAN

    CON IL SOSTEGNO DI: SCHULLIAN

    MEDIA PARTNER: SALTO.BZ

    MEDIA PARTNER: SALTO.BZ

    MEDIA PARTNER: BARFUSS.IT

    MEDIA PARTNER: BARFUSS.IT

    ISTITUTO SCOLASTICO SUPERIORE CLAUDIA DE MEDICI

    ISTITUTO SCOLASTICO SUPERIORE CLAUDIA DE MEDICI

    Maria Hueber Gymnasium

    Maria Hueber Gymnasium

    RITZ SCUOLA PROFESSIONALE ALBERGHIERA

    RITZ SCUOLA PROFESSIONALE ALBERGHIERA

    SCUOLA PROFESSIONALE ENRICO MATTEI

    SCUOLA PROFESSIONALE ENRICO MATTEI

    LICEO CARDUCCI

    LICEO CARDUCCI

    SCUOLA PROFESSIONALE PROVINCIALE EMMA HELLENSTAINER

    SCUOLA PROFESSIONALE PROVINCIALE EMMA HELLENSTAINER

Partecipa

La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le persone maggiorenni.

Se desideri comunicare meglio in lingua tedesca in situazioni quotidiane, incontrare nuovi amici e conoscere la cultura dell’altro, iscriviti online per partecipare al Voluntariat per les llengües come “Apprendente”.

Sei di madrelingua tedesca e desideri mettere a disposizione del Voluntariat per les llengües un’ora alla settimana del tuo tempo per dieci settimane? Iscriviti online come “Trainer” e potrai incontrare un Apprendente con cui conversare in modo piacevole e rilassato, l’orario e il luogo li deciderete insieme.

Dopo l’iscrizione sarete contattati da un “Tutor” che organizzerà il primo incontro con il vostro partner linguistico, vi informerà sullo svolgimento del progetto e sarà a disposizione se ne avrete bisogno.

"Vogliamo che il futuro di questa terra sia un futuro plurilingue!"

CHRISTIAN TOMMASINI
Assessore alla Cultura Italiana

SprachFreunde

Con il progetto linguistico “Voluntariat per les Llengües” potrai chiacchierare in un’altra lingua in modo piacevole e rilassato, incontrando per un’ora alla settimana una persona di madrelingua disposta a regalarti 10 ore del suo tempo. Insieme condividerete esperienze interessanti, divertenti e non solo linguistiche! Entra anche tu a far parte del numeroso gruppo degli “SprachFreunde”, tutti “uniti per la lingua”!
Parliamoci in tedesco

Parliamoci in tedesco

Progetto in lingua tedesca per adulti – Partecipazione gratuita
Cerchi un’occasione per chiacchierare in tedesco in modo piacevole con nuovi amici? Partecipando a questo progetto una persona di madrelingua condividerà con te dieci ore del suo tempo per aiutarti a parlare in modo spontaneo e rilassato. Cogli questa occasione e mettiti in gioco!

SCOPRI DI PIÙ >

ISCRIVITI ORA >
Young

Young

Progetto di scambio linguistico italiano/tedesco per studenti delle scuole superiori – Partecipazione gratuita
Frequenti una scuola superiore e vuoi conoscere nuovi amici chiacchierando in tedesco? Informati subito e se la tua scuola già aderisce al progetto partecipa anche tu!

SCOPRI DI PIÙ >

ISCRIVITI ORA >
Parla con me in italiano

Parla con me in italiano

Progetto in lingua italiana per stranieri – Partecipazione gratuita
L’italiano è la tua madrelingua e ti piacerebbe conoscere persone di altri Paesi e culture? Con chiacchiere semplici e divertenti potresti migliorare la loro conoscenza dell’italiano! Sei straniero e vuoi migliorare il tuo italiano conversando liberamente? Con questo progetto potrai parlare in tranquillità con una persona di madrelingua.

SCOPRI DI PIÙ >

ISCRIVITI ORA >

Eventi

SprachFreunde

Seguici su Facebook

I NOSTRI PARTNER

  • PARTNER: CENTRO STUDI E RICERCHE ANDREA PALLADIO
  • PARTNER: CENTRO CULTURALE CLAUDIO TREVI
  • PARTNER: CENTRO MULTILINGUE
  • CON IL PATROCINIO DI: VOLUNTARIAT PER LA LLENGUA
  • PARTNER: TEATRO STABILE DI BOLZANO
  • PARTNER: VEREINIGTE BÜHNEN BOZEN
  • PARTNER: MUSEO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA BOLZANO
  • PARTNER: WEIGH STATION
  • PARTNER: ARTOTECA
  • TESTIMONIAL:  SOUTH TYROL EAGLES
  • PARTNER: GRUPPO SPORTIVO DISABILI
  • TESTIMONIAL: SHANTI POWA
  • CON IL SOSTEGNO DI: SCHULLIAN
  • MEDIA PARTNER: SALTO.BZ
  • MEDIA PARTNER: BARFUSS.IT
  • ISTITUTO SCOLASTICO SUPERIORE CLAUDIA DE MEDICI
  • Maria Hueber Gymnasium
  • RITZ SCUOLA PROFESSIONALE ALBERGHIERA
  • SCUOLA PROFESSIONALE ENRICO MATTEI
  • LICEO CARDUCCI
  • SCUOLA PROFESSIONALE PROVINCIALE EMMA HELLENSTAINER

logo footer

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE - Ripartizione Cultura italiana - Ufficio Bilinguismo e lingue straniere - Tel. 0471 411260 - Cod.fisc. 00390090215

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti. Navigando se ne accetta l'utilizzo.
Per saperne di più consulta la privacy & cookie policy.